Collegio Antoine Courriere

Cuxac Cabardès, Francia

Un progetto di ristrutturazione eco-responsabile di una scuola superiore nel sud della Francia, che garantisce un comfort ottimale per tutti gli utenti. 

Il progetto del collegio Antoine Corriere è un progetto di ristrutturazione eco-responsabile di una scuola superiore nel sud della Francia. Questi progetti di ristrutturazione fanno parte di un programma di finanziamento di 4 miliardi di euro per edifici di proprietà dello Stato.

Il progetto

Il progetto del collegio Antoine Corriere è un progetto di ristrutturazione eco-responsabile di una scuola superiore nel sud della Francia. Questi progetti di ristrutturazione fanno parte di un programma di finanziamento di 4 miliardi di euro per edifici di proprietà dello Stato. Uno dei requisiti per accedere alle agevolazioni è la realizzazione di sistemi in grado di misurare, gestire e controllare il consumo energetico dell'edificio. In questo progetto, la centrale termica alimenta sette edifici. La ristrutturazione si è concentrata sul lato primario e ha comportato:
  1. La costruzione di nuove caldaie, suddivise in una caldaia a gas da 500 kW e una caldaia a legna da 250 kW.
  2. L'adeguamento della distribuzione fino agli scambiatori di calore.

La sfida idronica

Tutti e sette gli edifici hanno applicazioni diverse, che richiedono quindi profili di carico diversi. La rete di tubazioni è estesa e le perdite di pressione sono significative. Pertanto, il bilanciamento del circuito è fondamentale per garantire che la giusta quantità di energia venga convogliata negli spazi richiesti in qualsiasi momento. La maggior parte di essi ha tre piani. Il dormitorio, ad esempio, è sottoposto a carichi più elevati la mattina e la sera, mentre le aule sono più utilizzate durante il giorno. Inoltre, il palazzetto dello sport e il ristorante richiedono carichi di punta più elevati.
Il cliente mira a ridurre il consumo energetico. Data l'elevata variabilità dei profili di carico, voleva conoscere la distribuzione dell'energia in tutto il sistema. Questi dati consentirebbero al team di gestione della struttura di regolare il controllo della distribuzione del calore, ridurre il consumo energetico e diminuire l'impronta di carbonio, garantendo al contempo il comfort.
Consapevole dell'impatto della qualità dell'acqua e del mantenimento della pressione, il cliente voleva prevenire eventuali guasti alle apparecchiature e preservare la durata dell'impianto. Anche l'affidabilità delle apparecchiature è fondamentale per il cliente, poiché il comfort e il benessere sono fondamentali negli edifici scolastici. Pertanto, la prospettiva di avere un fornitore unico limita le discussioni relative alle responsabilità.

 

Buildings

 

La soluzione

TA-Smart è stato installato per misurare l'energia consumata dai sottocircuiti di ogni scambiatore di calore; la sonda di temperatura secondaria è stata montata sull'alimentazione del circuito primario. TA-Smart è stato impostato per funzionare in modalità di controllo di portata, a seconda della temperatura di alimentazione del lato secondario.
1. Progettazione e calcolo idronico: Mentre il progettista dimensionava la rete di tubazioni, il rappresentante di IMI Hydronic ha calcolato il dimensionamento delle valvole, la pressurizzazione e le apparecchiature per la qualità dell'acqua utilizzando HySelect, aiutando il consulente a garantire la correttezza dei suoi calcoli.
2. Consegna e installazione: Nonostante la carenza di materie prime di questi periodi, IMI Hydronic ha consegnato il prodotto in tempo ai clienti.

 

TASmart in box

"La documentazione è esaustiva e l'imballaggio è adeguato, in quanto la valvola è ben protetta da eventuali urti." Installatore del progetto

TASmart unboxed

 

Una volta ricevuto il prodotto, è stato montato sugli skid, ovvero le unità prefabbricate per gli scambiatori di calore collegati alla rete di tubazioni in loco. L'elevata capacità di portata di TA-Smart ha permesso al cliente di ridurre i costi scegliendo una valvola di una dimensione inferiore a quella del tubo.

 

off site Mounting
Figura 1. Montaggio su skid fuori sede
 
3. Messa in servizio:  La messa in servizio dell'impianto è stata effettuata in collaborazione con il system integrator e la società di messa in servizio. Per l'affidabilità e a scopo di risoluzione dei problemi è stata scelta una configurazione ibrida (controllo 0-10V, feedback tramite Modbus RTU).

 

functioning principle
Figura 2. Principio di funzionamento
Controllo: Tutte le valvole sono state impostate in modalità di controllo di portata, con una caratteristica EQM che tiene conto della non linearità della caratteristica dello scambiatore di calore. La portata è controllata attraverso un segnale 0-10V, definito dalla temperatura di alimentazione del lato secondario. Tutte le parametrizzazioni sono state effettuate tramite l'applicazione mobile HyTune.

"È fantastico poter impostare tutto con una app da cellulare, senza bisogno di altro materiale." Ingegnere responsabile del progetto

TAsmart and APP
 
Misura: i parametri idronici chiave sono misurati da TA-Smart e comunicati via Modbus RTU al BMS.

 

onsite installation
 
4. Funzionamento: Le valvole TA-Smart controllano le portatei e trasmettono regolarmente i dati al BMS. La valvola più vicina alla pompa deve assorbire fino a 3 bar di pressione differenziale, ma controlla comunque con grande precisione anche a bassi regimi d iportata.

Hydronic Schematic

Hydronic Schematic

 

Fatti

Tipo di progetto:
Ristrutturazione eco-responsabile
Luogo:
Cuxac, Francia
Prodotti utilizzati:
TA-Smart, Vaso di espansione CU e Compresso Connect, STAD
Installatore:
Serclim Carcassonne

Casi studio correlati